.
Annunci online

mascalzonelatino47
Tutte le verità sono false Questo blog il 1 Febbraio cessa di esistere.Si trasferisce all'indirizzo www.giuseppecolonna.com
31 gennaio 2007
Addio al Cannocchiale
Come anticipato nei giorni scorsi questo blog da domani si trasferisce all'indirizzo www.giuseppecolonna.com, la mia nuova casa virtuale.
Le porte per voi sono spalancate, siete tutti invitati.



permalink | inviato da il 31/1/2007 alle 9:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
30 gennaio 2007
Senza pudore

Image Hosted by ImageShack.usDevo purtroppo ammettere che nell'ultimo periodo ogni post di questo blog assume un carattere di "negatività" che, sia chiaro, non fa parte del mio modo di essere. Quando assisti però, anche per soli 10 minuti, ad un Consiglio Comunale come quello di ieri non puoi far altro che riaffermare che Mola è un paese affetto da gravi sintomi di schizofrenia.
Una rappresentanza della categoria dei pescatori era difatti presente in aula per chiedere al Consiglio Comunale di pronunciarsi sulla crisi economica che sta attraversando il settore in seguito al fenomeno della mucillaggine manifestatosi quest'anno con largo anticipo in seguito all'alzamento della temperatura. Abbiamo assistito ad un dibattito così scadente ed indegno che solo a scriverne mi viene l'orticaria. Chi da un lato proponeva una politica sociale a favore dei pescatori "Dobbiamo assegnare alla categoria un contributo economico!", chi invece ricordava le sue origini "...sono 18 anni che vivo accanto a loro", chi invece si lanciava in disquisizioni di carattere biomarino "il nostro è un mare chiuso..." chi invece preferiva parlare del fenomeno immigratorio dei poveri motopescherecci costretti a fare armi e bagagli per emigrare ad Otranto. Il tutto terminava come al solito con un bipartisan "vi siamo vicini, siamo con voi, faremo tutto il possibile" seguito dall'applauso fragoroso (anch'esso bipartisan..) della rappresentanza della categoria presente in consiglio comunale.
Da giovane devo dire che sono rimasto un pò schifato ad assistere ad un tale spettacolo: invito tutte le categorie di questo benedettissimo paese a "picchettare" l'aula consiliare e richiedere qualcosa: troverà il consiglio comunale pronto. Ad esempio gli agricoltori che hanno la verdura sui campi ancora invenduta ormai marcita, che hanno i frutteti già in fiore con due mesi di anticipo, che sono costretti ad ingaggiare personale con un giorno di anticipo per evitare multe milionare, che sono costretti a pagare la loro dichiarazione dei redditi in maniera eletteronica avvalendosi dell'aiuto (naturalmente oneroso) di una delle tante Agenzie di Intermediazione Tributaria spuntate come funghi grazie all'idea (?) di qualche sindacato di categoria che ancora una volta ha preferito vendere l'anima al diavolo pur di difendere gli interessi dei suoi lavoratori non devono far'altro che rivolgersi al nostro Consiglio Comunale. Troveranno un'assemblea ed una Giunta pronta a raccogliere le loro istanze: qualche Consulta fasulla uscirà fuori per forza.




permalink | inviato da il 30/1/2007 alle 9:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
29 gennaio 2007
Brutti segni
Attraverso una semplice chiaccherata con un conoscente che dopo tanti anni di attività ha deciso di chiudere il suo negozio scopri risvolti inquietanti.
Ad esempio in questo momento, al Comune di Mola di Bari, sono state depositate 65 licenze in seguito alla chiusura di attività commerciali: è un segnale evidente di quale sia la situazione economica nella nostra cittadina.
Le batoste contenute nella Finanziaria 2007 hanno infierito poi il colpo mortale.

Qualcuno ha il coraggio di prenderci ancora per i fondelli?



permalink | inviato da il 29/1/2007 alle 13:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
28 gennaio 2007
Semb l'stess cos...
Mi chiedo sempre quando finirà questo incubo, quando la nostra squadra avrà una società ambiziosa e sincera.
A fine Dicembre ci dividevano pochi punti dalla zona play-off,a tre giorni dalla fine del calciomercato è arrivato solo Sgrigna che qualche capoccione sta facendo passare come attaccante, domani arriverà Lucenti ma il grande problema del Bari, quello che lo attanaglia dai tempi di Re Igor non sarà stato ancora una volta risolto.
Bari merita un attaccante degno del suo nome.

AS BARI: una società di mediocri.



permalink | inviato da il 28/1/2007 alle 11:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
26 gennaio 2007
The Lovely Park
border=

L'idea che ha avuto un ristoratore di Bari farà sicuramente discutere.
Un parco dell'amore per gli innamorati: garantita discrezione e riservatezza e anche le tariffe sembrano convenienti.
Certo, arrivare dalla parti dell'Ipercoop di S.Caterina costa (la benzina non la vogliamo mettere?).
Vuoi vedere che molti continueranno a preferire la Zona Industriale, l' acqua di Cristo e il campo nuovo?



permalink | inviato da il 26/1/2007 alle 10:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
25 gennaio 2007
Avviso ai naviganti
Questo blog a partire dal 1 febbraio si trasferisce all'indirizzo:

www.giuseppecolonna.com

e per chi non lo sapesse Giovanni si è trasferito da qui a qui.

Bye bye il Cannocchiale!



permalink | inviato da il 25/1/2007 alle 15:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
25 gennaio 2007
Divieto di innocenza
La pronuncia della Corte Costituzionale sulla Legge Pecorella era largamente prevedibile ma ciò non nasconde la mia personale amarezza nei confronti della decisione della Consulta.
Ancora una volta viene ribadita in Italia l'assoluta preminenza nel processo penale del Pubblico Ministero e viene ribadita la sua assoluta (in astratto) infallibilità.
Un cittadino trascinato in giudizio e ritenuto innocente da un giudice terzo e imparziale ha il diritto a vedere chiusi i suoi conti con la giustizia. La bocciatura della Consulta invece certifica in maniera definitiva l'ossessione della pubblica accusa a non arrendersi mai, a proporre ricorsi sempre e comunque, anche quando quest'ultimi sono assolutamente inutili.
I Tribunali, le Corti d'Appello e la Cassazione sono invasi dalle cause giudiziarie e invece si persegue ancora la strada vetusta del ricorso "per principio".
All'epoca della sua emanazione roventi furono le polemiche che accusarono la legge sulla inappellabilità delle sentenze di assoluzione da parte dei PM come la solita legge adpersonam del governo Berlusconi.
Tanti, troppi operatori di diritto hanno messo in secondo piano però il principio di civiltà giuridica che questa legge consacrava:non vi è nessuna convenzione internazionale e nessun sistema accusatorio che riserva alla pubblica accusa il potere di contestare una sentenza che scagiona l'imputato proveniente da un giudice terzo.
Tutti i sistemi giurisidizionali considerano il processo di secondo grado come un mezzo a favore dell'imputato: in Italia no, in Italia non è importante non dimostrare la colpevolezza o meno dell'accusato ma l'esattezza o meno di un impianto accusatorio.
Non mi sorprendono allora le dichiarazioni festanti del ministro Di Pietro e di quel movimento politico che risponde al nome di Magistratura Democratica.
A loro è stato affidato il diritto di avere ragione sempre e comunque, sulle spalle degli innocenti.



permalink | inviato da il 25/1/2007 alle 9:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
23 gennaio 2007
Ritardatari o ritardati ?
In data 7 Novembre 2006 il nostro Comune ha pubblicato un "avviso pubblico per la selezione di risorse esperte in gestione di programmi complessi, valutazione e comunicazione dei risultati, programmazione integrata e animazione di processi partecipati da impiegare presso l'ufficio speciale Urban II per le azioni di comunicazione sociale e di comunicazione interna dell'ente comunale".
In parole povere il comune ricercava un team di 4 persone (3 figure senior e 1 junior) che fossero di supporto sia all'ufficio Urban sia a tutti coloro coinvolti direttamente e indirettamente in Urban curando anche l'aspetto "comunicativo" del programma comunitario.
Nel bando è previsto che "il gruppo di lavoro sarà impegnato fino al 31 dicembre 2007.Ogni esperto espleterà nel periodo di 13 mesi un numero max di 180 gg in base all'esigenze dell'Ente".
Mi chiedo: siamo quasi a Febbraio 2007, a Dicembre 2007 mancano 10 mesi e non si conoscono ancora i nomi dei fortunati vincitori del bando.
Possibile che in questo paese non si faccia mai una cosa nel tempo previsto?
Mola...un paese di ritardatari(?)



permalink | inviato da il 23/1/2007 alle 18:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
21 gennaio 2007
Lei, le cozze e l'amante.
Andando a comprare il mio tradizionale quotidiano mi sono imbattuto nel numero di Fax di questa settimana: il titolo del post era anche il titolo principale di questa settimana.
Chissenefrega delle mille difficoltà in cui si imbatte ogni giorno questo paese, meglio parlare di mitili e corna.
Nicola Lucarelli, nell'editoriale dell'ultimo numero di Città Nostra esprime un pensiero condivisibile: se il Sindaco evita ogni tipo di confronto e decide di tracciare il bilancio di un anno rilasciando un'intervista a questa sotto-specie di rivista scandalistica di quarta serie qualcosa vorrà dire.
Il nostro paese è ormai alla deriva.

P.S.L'ultima riunione di very-fica è stata rinviata...l'hanno fatto perchè Giovanni sta avendo problemi col suo blog.
Chissà perchè questi inconvenienti gli ha avuti dopo il mitico post sulla diretta-pannelliana andato purtroppo perso.
Misteri del web..(?)



permalink | inviato da il 21/1/2007 alle 9:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
18 gennaio 2007
Il punto della situazione #7: l'arte della Guerra
Image Hosted by ImageShack.usFinalmente Prodi si è fatto coraggio ed ha espresso l'opinione del suo governo in merito alla vicenda dell'allargamento della base militare USA a Vicenza.
Giustificandosi in un pilatesco "io non sapevo nulla...Berlusconi non me l'ha detto" ha dato finalmente il suo assenso sgombrando tutti gli equivoci del caso ed eliminando ogni ipotesi di Referendum o di dissenso.
Eppure qualcosa non quadra nelle dichiarazioni del Presidente del Consiglio: possibile che non sapesse nulla?
I verbali delle sedute del Parlamento dimostrano il contrario. Il 27 settembre 2006 alla Camera dei Deputati si svolgeva un question time su una serie di interrogazioni presentate proprio da parlamentari dell' Unione. Questi i titoli: intenti del Governo sul progetto di raddoppio della base statunitense presso l'aeroporto Dal Molin di Vicenza (Galante, Comunisti italiani); orientamenti del Governo sulla costruzione di una nuova base americana presso l'aeroporto Dal Molin di Vicenza (Trupia, Ulivo); notizie sulla destinazione della nuova struttura militare statunitense progettata presso l'aeroporto Dal Molin di Vicenza (Deiana, Rifondazione comunista). Dunque, nonostante Prodi «non ne sapesse nulla», i suoi parlamentari erano ottimamente informati su quanto si muoveva a Vicenza. Andiamo avanti. Alle interrogazioni quel 27 settembre il governo risponde. E lo fa con l’autorevole voce del ministro Arturo Parisi, titolare della Difesa, nonché grande confidente del premier. Parisi con il piglio del tamburino sardo risponde così a Galante: «L'interrogazione dell'onorevole Galante ripropone la nota questione della richiesta del Governo statunitense per l'utilizzazione dell' area civile dell'aeroporto Dal Molin, ai fini dell'accorpamento della 173ª brigata presente a Vicenza».
 Se a tutto questo aggiungiamo la sarcastica risposta data da Prodi ai rilievi del compagno Bertinotti il cerchio si chiude: come si fa a declassare la questione da politica estera a "questione urbanistica"?

E' un periodo di instabilità per la politica italiana: DS e Margherita affrontano la difficile sfida dei Congressi districandosi tra opposte mozioni, scandalo dei tesseramenti e minaccie di scissioni. Anche in Puglia le cose non cambiano ed è notizia di ieri la sfiducia che i consiglieri regionali della Margherita hanno manifestato nei confronti dei 2 assessori della Giunta Vendola..della Margherita!

E' quello che accade, con le dovute differenze, a Mola dove DS e Socialisti mal sopportano l'operato dei loro Assessori di riferimento.
Domani dovrebbe tenersi l'incontro conclusivo dell'affannosa verifica di maggioranza: speriamo che da Lunedì si possa tornare a parlare di Politica, magari chiedendo di rendere conto della morte di un anziano nella città vecchia, rifiutato dall'RSA e "trascurato" da quelli che impunemente vengono chiamati "servizi sociali" del Comune di Mola di Bari.



permalink | inviato da il 18/1/2007 alle 10:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
<<  1 | 2  >>

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 92242 volte

Italian Blogs for Darfur



CONTATTI:

Image Hosted by ImageShack.us
colonnagiuseppe@gmail.com
Image  Hosted by ImageShack.us
cornacchione@alice.it
My status
utilizza skype per chiamarmi gratis
ulteriori info:qui


Image Hosted by ImageShack.us
Image   Hosted by ImageShack.us
Image Hosted   by ImageShack.us
Image   Hosted by ImageShack.us
Image Hosted by ImageShack.us
Image   Hosted by ImageShack.us
Image   Hosted by ImageShack.us
Image Hosted   by ImageShack.us
Image   Hosted by ImageShack.us


Image  Hosted by ImageShack.us

Image Hosted by ImageShack.us

The WeatherPixie




IL CANNOCCHIALE